• Home
  • Monastero Della Visitazione SM Pinerolo

Monastero Della Visitazione SM Pinerolo

Coro visto dall'internoLa chiesa e il monastero sotto la neveIl nostro Monastero è stato fondato dal Monastero della Visitazione di Embrun - al quale si unirono due Sorelle di Ànnecy - il 27 settembre.1634.
Dopo appena sei settimane dal loro arrivo le fondatrici prendono in affitto una casa con giardino nel borgo alto della città e vi si trasferiscono il 3 novembre1634 rimanendovi otto anni.
Il 12 aprile 1639 ricevono la visita di S. Giovanna Francesca di Chantal che suggerisce l'acquisto della "Grande Maison" ossia del palazzo Porporato che verrà acquistato infatti il 14 aprile1643 e di cui prenderanno solenne possesso il 24 aprile successivo.
Il 7 aprile 1666 posa della prima pietra del nuovo monastero regolare, la cui costruzione durerà fino al 1711 dovendosi periodicamente interrompere i lavori per mancanza di mezzi. L'erezione della chiesa iniziata nel 1671, si concluderà con la solenne consacrazione del 1757.
Il Coro visto dalla chiesaNel 1693, in seguito a un malinteso, il duca di Savoia scarica il suo corruccio bombardando il monastero, che fu quasi completamente distrutto, mettendo le religiose nella necessità di ricostruirlo. Nel 1799 - in seguito ai disordini causati dalla rivoluzione francese - la comunità si disperde fino al gennaio 1800.
Il 7 ottobre 1802 nuova dispersione in conseguenza dell'editto del  2 settembre1802 di Napoleone che sopprimeva gli ordini religiosi. 

Il giardino e il chistro

Valendosi del fatto che nell'educandato si insegnava la lingua francese, le sorelle ottengono il permesso di abitare nel monastero purché non rivestite dell'abito religioso. Ritornano infatti, il 20 dicembre 1803 quelle poche sorelle che avevano potuto rimanere unite in un palazzo del vescovado, mentre altre non tornarono più perché la morte le aveva sorprese nel luogo del loro esilio. Il 25 agosto 1807 poterono rivestire l'abito religioso.
Nel 1808 il monastero fu gravemente danneggiato dal terremoto.
Nel 1866, nuova legge di soppressione. Tutto venne confiscato (perfino l'archivio e la biblioteca) e le sorelle ebbero il permesso di restare nel monastero col minimo indispensabile di mobili e biancheria. Il 1° luglio 1898, con l'aiuto di amici, le religiose riuscirono a riscattare il monastero, così da poter dire: "Ora siamo in una casa doppiamente nostra".
Scorcio del giardino e dell'ortoAttualmente la Comunità vive ancora nel "nostro Monastero" e prosegue serenamente fiduciosa nella Provvidenza verso il futuro, certa che il santo Fondatore continuerà a rendere vera la profezia fatta nell'allora Palazzo Porporato riguardo alla Visitazione di Pinerolo: "Qui un giorno ci saranno le mie figlie".

Casa di spiritualità GIOVANNA DI CHANTAL

Nell'ala del monastero che era stata adibita ad educandato ora è stata realizzata la "Casa di spiritualità Giovanna di Chantal" a servizio della Diocesi e per accogliervi persone che desiderano vivere una intensa esperienza di silenzio e di preghiera.

La Comunità è anche aperta ad accogliere giovani o donne che desiderano condividere la giornata di preghiera e di lavoro con la Comunità all'interno del Monastero, anche per un più intenso e diretto discernimento vocazionale.


Per maggiori informazioni:
Monastero della Visitazione
via Jacobino Longo, 5
10064 PINEROLO (TO)
Tel. Fax 0121 323016
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.