Stampa

L'accoglienza nella Diocesi di Genova delle Reliquie di S. Margherita Maria

L'arrivo e la celebrazione nella testimonianza della Sign.ra MARIA             PIA DOUFOUR, presidente diocesana dell'Apostolato della PreghieraL


Le Reliquie di santa Margherita Maria Alacoque a Genova
1 - 2 Aprile nella Chiesa del GesùMons. Luigi Palletti incensa il reliquiario portato processionalmente all'altare maggiore delle chiesa

 L'urna con le reliquie di santa Margherita Maria Alacoque, la santa che il Sacro Cuore ha scelto per far conoscere al mondo il suo amore appassionato per gli uomini, nel corso del suo pellegrinaggio per il mondo è venuta anche qui a Genova.
E' arrivata venerdì 1° Aprile, primo venerdì del mese. Il suo ingresso nella Chiesa del Gesù è stato accolto solennemente dal Vescovo Ausiliare Mons. Luigi Palletti. L'urna trasportata processionalmente all'altare maggiore al canto "Dov'è carità e amore" è stata collocata tra i bellissimi fiori bianchi che i Gesuiti hanno preparato in suo onore. La partecipazione dei fedeli (nonostante lo sciopero degli autobus) è stata numerosa e interessata.
Dopo la lettura del Vangelo di Giovanni in cui si ricorda il costato di Gesù trafitto dalla lancia del soldato, sono stati letti alcuni brani significativi dalla autobiografia di S. Margherita Maria.
  Padre Edoardo Marot, ex cappellano della basilica del S. Cuuore nel Monastero della Visitazione di Paray-le-Monial     Hanno preso poi la parola P. Edoardo Marot, ex cappellano del Santuario di Paray-le-Monial, dove la salma della Santa riposa e dove ha avuto le sue numerose apparizioni. Padre Marot ha illustrato come è nata l'iniziativa di questa peregrinatio, voluta dalla Signora Alicia Beauvisage, originaria del Salvador, che ha sentito fortemente in lei il desiderio di far conoscere la Santa e il S. Cuore di Gesù, desiderio che si è poi tramutato in una vera missione. Dopo le litanie del S. Cuore è stato bello poi recitare tutti insieme l'atto di consacrazione al S. Cuore di Gesù, composto dalla stessa santa Margherita Maria.
Nella Messa che ha concluso la giornata, Mons. Palletti ha saputo accostare mirabilmente la spiritualità del S. Cuore alla liturgia del giorno, nella riflessione del Libro del profeta Osea Mons. Palletti pronuncia l'omelia durante la celebrazione eucaristica in onore di S. Margherita Mariasull'amore grande e generoso di Dio che perdona, e del Vangelo di Marco dove viene proclamata la nuova legge dell'amore verso dio e i fratelli.

Molto bello è stato anche il secondo giorno, sabato 2 Aprile, di permanenza della reliquie di santa Margherita Maria nella Chiesa del Gesù. Al mattino il Promotore Regionale dell'Apostolato della Preghiera, P. Pino Amiconi S.J., ad ogni S. Messa ha illustrato la vita e la spiritualità della Santa.
Nel pomeriggio i Centri parrocchiali dell'AdP genovesi si sono raccolti intorno all'urna per un incontro di preghiera. La Signora Alicia ha però prima dato la sua testimonianza del come è nata questa peregrinatio, riconoscendo che la volontà di Dio a volte si manifesta nelle piccole cose, nelle piccole occasioni, in una piccola reliquia di santa Margherita Maria trovata in un mercatino, là, tra tanti altri oggetti; una forza inspiegabile spinge la Signora verso questa piccola teca, la compra e vuol saperne di più; di lì le sue ricerche che la portano a Paray-le-Monial, di qui il desiderio di portare nella sua patria di origine la Santa e la devozione del S. Cuore di Gesù. Con semplicità, ma con coraggio e determinazione, questa piccola donna, con sofferenze fisiche non indifferenti, prende contatto con sacerdoti, con vescovi e inizia in America Latina questa peregrinatio che sta portando frutti copiosi. A seguito di questo Alicia ha la gioia di veder nascere nel suo Salvador un Monastero della Visitazione. L'urna della Santa ora sta girando tutta l'Europa, messaggera dell'amore di Cristo.
Dopo questa testimonianza si è avuta l'ora di adorazione col Santissimo esposto, preparata con molta cura dai Padri Gesuiti che hanno coinvolto tutti nelle preghiere e nei canti.
la benedizione Eucaristica ha concluso le celebrazioni.

I Monasteri della Visitazione d'Italia

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.